Leggende del popolo armeno

30/03/2018
Home » Leggende del popolo armeno


Letteratura
Leggende del popolo armeno
a cura di Baykar Sivazlyan con Sabina Italiano
presso Grande Albergo Ausonia&Hungaria Ore 18.00
Ingresso libero

 

I racconti armeni, sono giunti sino a noi dalla viva voce degli armeni sopravvissuti al drammatico Genocidio del 1915, che fortunatamente ci hanno così tramandato una tradizione ancora vitale. Esse ci conducono in un mondo ricco di arzigogoli, folletti, personaggi che assumono di volta in volta le sembianze più impensate. l racconti delle leggende del popolo armeno, percorre anche una via letteraria più raffinata, e di questo secondo tipo sono presenti molte storie di autori del Medioevo armeno con i maggiori rappresentanti: Mekhitar Kosc e Vartan Aikektzi. Essi dedicano uno spazio di primo piano agli animali. Si dice che i piccoli popoli sono il sale della terra, sarà anche il caso armeno?

 

Baykar Sivazlyan - armenista, turcologo e dirigente politico della diaspora armena, nasce a Istanbul il 21 febbraio del 1953. Dopo gli studi elementari e medie inferiori, nel 1966 si trasferisce a Venezia, nel 1971 si diploma con i massimi dei voti presso il Collegio Armeno Moorat-Raphael di Venezia e poi si laurea all’ Università Ca’ Foscari di Venezia dove con 110 e lode e con l’onore alla stampa della tesi di laurea in Lingue e Letterature Orientali, si specializza in lingua e letteratura turca e in armenistica. Dal 1979, inizia a insegnare Storia Armena presso il Collegio Armeno Liceo Scientifico Moorat-Raphael di Venezia e ne dirige anche la Segreteria Generale dell’Istituto (1981-1993). Dal 1981 insegna la lingua armena al Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere, presso l’Università degli Studi di Milano e dal 1999 al 2006 istituisce presso l’Università del Salento (Lecce) la cattedra di Lingua e Letteratura Turca. È autore di una ventina di monografie sulla cultura e storia armena, sulla situazione delle minoranze nell’Impero Ottomano e della minoranza armena nel Veneto. È autore di circa una sessantina di articoli scientifici, in diverse lingue.