Visitando San Nicolò

31/05/2017
Home » Visitando San Nicolò

Per visitare la zona più a nord dell’isola chiamata San Nicolò, vi consiglio di noleggiare una bicicletta e di esplorarla con occhi pronti a cogliere i particolari delle ville in stile liberty lidense che la caratterizzano.
Rinomata per la sua riviera, lunga circa 3 chilometri con vista sulla bellissima piazza San Marco, questa parte dell’isola presenta molti luoghi storici da visitare ed altrettanti, immersi nel verde della natura, da scoprire.

Percorrendo la riviera - lato laguna - si incontra l’imponente Chiesa di San Nicolò, la quale dietro di sé nasconde un antico monastero, che oggi ospita l’Università Europea per i diritti umani e la democratizzazione (EIUC). La chiesa fondata nell’ XI secolo, e nuovamente costruita nel XVII, al suo interno possiede colonne e capitelli corinzi, ma soprattutto un particolare mosaico pavimentale. Nel caso foste interessati, gli orari delle messe sono i seguenti: sabato ore 18.00, domenica ore 11.15.

Dietro la Chiesa di San Nicolò, nel 1909 nasce l’aeroporto “Giovanni Nicelli”, una volta chiamato appunto “Aeroporto di Venezia-San Nicolò”. Impiegato durante la Guerra e per voli privati, oggi viene utilizzato per l’aviazione generale, quella sportiva e per voli turistici con l’elicottero sopra la città. Vi consiglio poi di fermarvi per un aperitivo o un light lunch presso il Nicelli Restaurant (Prenotazioni: 041-2420194 o 347-2440858), all’interno dell’aeroporto. Qui potrete passare qualche ora davanti un immenso prato verde, mangiando un tipico piatto veneziano o qualche specialità vegetariana.    

Vicino allo storico Tiro a Segno, troverete l’ingresso dell’antico Cimitero ebraico, un terreno incolto dell’isola lasciato agli Ebrei veneziani nel 1389. Il Cimitero è stato utilizzato fino al XVIII secolo ed è considerato uno dei più antichi cimiteri ebraici d’Europa. Per visitare il nuovo cimitero ebraico, potete accedervi gratuitamente dal portone con arco gotico in via Cipro 70. Questi sono gli orari di apertura: dalla domenica al giovedì 9.30-12.00 15.00-18.00, il venerdì 09.30-14.00 ed il sabato è chiuso. Per visitare la parte antica è necessario prenotare una visita, qui tutte le informazioni per Visita l’Antico Cimitero Ebraico (http://veneziaeilsuolido.it/lasciati-ispirare/arte/cimitero-ebraico).

Continuando a pedalare verso il mare, si incontrano più spiagge, alle quali si può accedere facilmente, e che offrono la possibilità di affittare delle capanne o degli ombrelloni dove appoggiare le proprie cose e concedersi una rilassante passeggiata lungo la riva, bagnarsi nel mare o stendersi a prendere il sole.
Qui di seguito i link dove potete confrontare tutti i prezzi della spiaggia San Nicolò: https://www.veneziaspiagge.it/pdf/tariffeSN.pdf https://www.veneziaspiagge.it/pdf/tariffeLdA.pdf.

Se decidete di non fermarvi in spiaggia, potete percorrere sia a piedi che con la bici la pineta che è situata proprio dietro l’aeroporto. Dopo aver attraversato il sentiero, vi troverete ai piedi della diga di San Nicolò. Passeggiare lungo questi 2 chilometri di massi, fino al Faro, vi regalerà sicuramente emozioni e tramonti indimenticabili.

Oltre ai vari alberghi che potete trovare in tutta la zona di San Nicolò, sul lungomare incontrerete anche diversi chioschi dove potrete fermarvi per una pausa e godervi il tipico aperitivo veneziano, lo spritz.